Ricordi peccaminosi

Leggi l'articolo

Si dice che la prima volta non si scorda mai e diciamoci la verità è un po’ per tutto cosi, dai primi amori alle prime esperienze sessuali e quelle lavorative, alle prime trasgressioni ai giochi perversi.

Nonostante la mia giovane età avevo già sperimentato tutto in quel periodo dove vivevo a Londra dai rapporti di coppia, ai triangoli amorosi, club, feste prive fino ad arrivare ai rapporti con lo stesso sesso e anche con le trans.

Nutrivo la convinzione di aver realizzato ogni mia fantasia e desiderio, ma il tempo che fu del divertimento rimase solo un piacevole ricordo da quando ero impegnato sentimentalmente con Giada avevo tagliato i ponti con quell’ambiente e con certe amicizie che mi avevano fatto vivere straordinarie avventure ma da quando c'era Giada nella mia vita mi ero ripromesse che era il caso di abbandonare e di rimettermi in riga, eppure quell’istinto di trasgressione in me era come un’ombra non svaniva mai potevo cercare di ignorarla ma lei era silenziosa che spesso inondava la mia mente.

Dall’inizio della mia relazione con Giada passarono già ben due anni le cose tra noi andava bene anche sessualmente certo tra noi cera “il normale “rapporto sessuale ma lei era sodisfatta e appagata cosi, quello infelice per la vita sessuale monotona ero io avvertivo un vero e proprio senso di vuoto che onestamente cercai di riempire subito e l’occasione non venne a mancare.

Martina era la migliore amica di Giada se non che l’opposto era una ragazza frizzantina, molto dinamica con mille passione anche se non ne concludeva mai una a me piaceva ci stavo bene in sua compagnia in alcuni suo tratti mi ci rivedevo parecchio, Martina oltre ad essere una simpaticissima ragazza dallo spirito ribelle era anche bellissima aveva la pelle dorata, occhi verdi e dei bellissimi capelli lunghi lisci e castani chiaro, questo piccolo seno proporzionato al suo corpo minuti era perfetta.

Ci vedevamo ogni volta che potevamo e ci abbandonavamo alla lussuria ogni volta era un rapporto più intenso del precedente, in passato mi sarei annoiato scopare più volte con la stessa ragazza ma con lei era diverso era imprevedibile e io mi sentivo complice di lei in quel momento diventavamo la coppia perfetta eravamo Bonnie e Clyde del sesso.

Un giorno in uno dei nostri incontri Martina mi propose per gioco e per divertirci un po’ di creare un profilo di coppia su vari siti di annunci Incontri adult non capivo ancora bene cosa avesse in mente finche mi spiego di trasgredire con uno scambio di coppia eravamo pur sempre una coppia anche solo sessualmente, ovviamente accettai subito era da molto tempo che non provavo un piacere perverso.

Dopo aver creato il nostro profilo di coppia iniziammo ad entrare in contatto con numerose coppie fino a quando non trovammo la coppia adatta a noi era due ragazzi poco più grandi di noi legati sentimentalmente dopo qualche scambio di messaggio decidemmo di incontrarci mi sentivo emozionato e anche un po’ agitato per me era la mia prima lo era perché rimasi fuori da quel mondo per parecchio tempo, mi senti anche un po’ geloso di Martina in quel momento evidentemente perché a lei ci tenevo particolarmente però si dice che gli scambisti è giusto che siano gelosi dei proprio partner altrimenti il gioco perde il sapore se diventasse un tradimento accettato.

Io e Martina ci mettemmo in viaggio e un paio d’ore dopo arrivammo in una splendida villa in campagna con delle grosse vetrate che facevano entrare la luce in casa, ci accolsero il ragazzo e la sua fidanzata che subito dopo in salotto ci fece la confidenza di essere bisessuale questa sua caratteristica alzo ancora di più l’aspettativa sulla serata.

La ragazza era veramente bellissima l’ammiravo in intimo in tutto il suo splendore non feci nulla per forzare i tempi tutto sarebbe arrivato al momento giusto cosa che arrivo poco dopo Martina inizio a spogliarsi e a baciarsi appassionatamente con l’altra ragazza non riuscivo a credere hai miei occhi vedevo un intreccio pazzesco tra quelle due stava succedendo davvero e la cosa mi eccitava molto, si avvicinarono a me e iniziarono a spogliarmi mentre l’altro ragazzo rimaneva ad osservare poco dopo arrivo anche lui a partecipare evidentemente era stanco di fare lo spettatore la sua compagna era una mestrina di bocca lo faceva lentamente ma produsse il risultato voluto.

Finalmente penetrai la bellissima ragazza buttando sempre l’occhi verso Martina che si faceva sbatte dall’altro ragazzo, lei esulto nel primo orgasmo vedere il suo trasporto produsse in me una miscela di sensazioni indescrivibile provai rabbia, gelosia, ma anche piacere che dopo un po’ venni.

Arrivo la sera e lasciammo quella villa e quei due, ritornammo a casa dopo quella esperienza mi accolsi che tra me e Martina non era solo una questione di sesso ma cera ben altro tra noi qualche mese dopo lasciai Giada e iniziai una relazione con Martina abbiamo più complicità e con lei il sesso non è mai noioso.